Politica | Torino | 30/11/2023 17:15:28

Sostegno delle donne in gravidanza:Legge 10/2023-NIPT gratuito in Piemonte


NIPT gratuito in Piemonte a sostegno alle donne in gravidanza: la Regione Piemonte investe 1,2 milioni di euro nei Test Prenatali non invasivi


La Lega Piemonte ha annunciato un aumento significativo nel bilancio regionale, destinato a sostenere l'implementazione della Legge regionale 10/2023, che propone l'integrazione del Non Invasive Prenatal Test (NIPT) nell'Agenda di Gravidanza, rendendolo disponibile gratuitamente. Con un incremento di 1 milione e 200mila euro, questa variazione di bilancio per il periodo 2023-2025 è stata recentemente approvata dal Consiglio regionale del Piemonte, con la consigliera della Lega Sara Zambaia come prima firmataria.La Legge sul NIPT prevede una riorganizzazione degli screening e delle diagnosi prenatali, offrendo a migliaia di donne in gravidanza l'opportunità di sottoporsi gratuitamente a questo test. 
La consigliera Sara Zambaia, sottolinea : “Grazie allo sforzo fatto dalla Giunta regionale e dall’Assessorato alla Sanità abbiamo una dotazione finanziaria complessiva di un milione e mezzo, adeguata a coprire la richiesta di circa 2.700 donne, che dal test combinato o dalla translucenza nucale risultano con un rischio intermedio e che potranno fare il Nipt gratuitamente. In questo modo il riscorso alle tecniche più invasive si abbatte, per queste gravidanze, di circa il 96%”.
L'importanza di questo stanziamento, definendolo un passo concreto verso l'applicazione efficace della Legge sul NIPT. Il test, basato su un semplice prelievo del sangue materno, consente una diagnosi precoce di patologie cromosomiche principali, garantendo al contempo sicurezza per il feto e per le madri. La consigliera Zambaia conclude sottolineando lo sforzo congiunto della Giunta regionale e dell'Assessorato alla Sanità nell'impegno per migliorare l'accesso a servizi sanitari di qualità e promuovere la salute materna attraverso l'implementazione di strumenti diagnostici avanzati e accessibili.


Autore:
Nicola Cuomo